Consiglio TOP | Consegna sicura e veloce | Qualità professionale | Indipendente dal produttore | Consegna nell'UE| Consegna in Svizzera

Disturbi del climaterio - menopausa

Quali sono i sintomi della menopausa?

I disturbi del climaterio sono anche chiamati colloquialmente menopausa. Durante questa fase della vita di una donna, la sua fertilità diminuisce lentamente e alla fine finisce completamente. La menopausa (climaterio) inizia in tempi diversi da donna a donna. Mentre alcune donne entrano in menopausa dall'età di 40 anni, per altre non inizia fino ai primi 50. La menopausa è associata a cambiamenti fisici dovuti al cambiamento dell'equilibrio ormonale. Per alcune donne, questo può anche portare a problemi psicologici. Tuttavia, ci sono anche donne che sperimentano la menopausa quasi senza sintomi.

In quali fasi si può dividere la menopausa?

I medici dividono i sintomi della menopausa nelle seguenti tre fasi:

  • Premenopausa: La premenopausa è la prima fase della menopausa e descrive il periodo degli ultimi 5-10 anni prima dell'ultima mestruazione. Durante la premenopausa, le ovaie smettono lentamente di produrre ormoni. Questo può portare a un sanguinamento irregolare.
  • Perimenopausa: La perimenopausa inizia circa uno o due anni prima dell'ultimo periodo mestruale. La perimenopausa segna anche la fine della fase di fertilità di una donna e può essere accompagnata da vampate di calore.
  • Fase postmenopausale: La fase postmenopausale termina intorno ai 65 anni e i sintomi climaterici scompaiono con essa.

Quali sono i sintomi della menopausa?

I sintomi del climaterio possono manifestarsi come irregolarità mestruali, ma anche come vampate di calore e/o sudorazione. Spesso questi ultimi si verificano principalmente durante la notte e possono accorciare il tempo del sonno profondo, facendo perdere l'equilibrio al ritmo sonno-veglia. Le tipiche vampate di calore che si verificano durante la menopausa possono ripetersi per un periodo di circa 5,2 anni. I medici spiegano la comparsa delle vampate di calore con le fluttuazioni nella produzione di estrogeni, che possono anche riflettersi in un umore leggermente depresso e/o irritabilità.

Le donne che soffrono di vampate di calore descrivono un calore crescente che si diffonde su viso, collo e parte superiore del corpo in un tempo molto breve. Spesso, la vampata di calore è seguita da una pausa di sudore e poi da un leggero brivido. L'intero fenomeno può durare da mezzo minuto a diversi minuti e può verificarsi fino a qualche volta alla settimana.

Tuttavia, la mancanza di estrogeni significa anche che le mucose della vagina, dell'uretra e della vescica non si accumulano così tanto. Di conseguenza, può verificarsi la secchezza vaginale, che a sua volta causa un aumento delle infezioni (la cosiddetta vaginite). Queste infezioni si verificano a causa della mancanza di batteri lattici protettivi. Questo rende la vagina più suscettibile alle infezioni batteriche. La secchezza della vagina diventa più evidente durante il rapporto sessuale e può portare al dolore. Possono anche verificarsi prurito e/o bruciore.

Come si possono alleviare i sintomi del climaterio?

Le medicine a base di erbe, come la Cimicifuga, si sono dimostrate efficaci contro i sintomi della menopausa. Questi possono anche sostituire i preparati ormonali chimici come le creme vaginali contenenti ormoni o le compresse vaginali, che dovrebbero compensare la carenza ormonale nella zona genitale. Oltre a una migliore circolazione del sangue e a un più forte accumulo della mucosa, dovrebbe anche diventare più umida e stabile.

Le donne in menopausa che preferiscono un'opzione di trattamento non ormonale possono fare quanto segue per alleviare i loro sintomi della menopausa:

  • Cambiamenti nello stile di vita: mangiare una dieta sana ed equilibrata e fare abbastanza esercizio fisico attraverso una regolare attività fisica può essere utile, così come ridurre il caffè, la nicotina, l'alcol e le spezie piccanti.
  • integratori alimentari a base di erbe: I fiori del pepe di frate (latino: Vitex agnus castus) possono aiutare con i sintomi della menopausa prima delle mestruazioni (sindrome premestruale). Gli estratti di cohosh nero (latino: Cimicifuga racemosa) e la vitamina E, d'altra parte, sono spesso usati per trattare le vampate di calore. Ci sono anche piante come la soia, la radice di rabarbaro e il trifoglio rosso, nonché il germe di grano, che sono ricchi di estrogeni vegetali (fitoestrogeni). La salvia, d'altra parte, è efficace nel ridurre la sudorazione e la lavanda è estremamente calmante.
  • Per rafforzare il corpo e la mente, si può ricorrere allo yoga, al qigong, al training autogeno e alle tecniche di rilassamento.

 

I metodi tradizionali per alleviare i sintomi della menopausa includono alcune forme di agopuntura, che possono alleviare i sintomi della menopausa. Ma le procedure della medicina tradizionale cinese (MTC) aiutano anche a rafforzare il corpo e la mente. Possono essere utilizzate tecniche speciali di coppettazione, trattamenti dietetici, rimedi erboristici, massaggi rilassanti ed esercizi.

Ho bisogno di vedere un medico se ho i sintomi della menopausa?

Le donne che soffrono di irregolarità nel loro ciclo mestruale o di sanguinamento (ricorrente) dovrebbero consultare un medico. Lo stesso vale se la paziente non riesce a far fronte ai sintomi di accompagnamento della menopausa o in caso di disturbi inspiegabili. In questi casi, il ginecologo che ha in cura la paziente cercherà di alleviare i sintomi con il farmaco appropriato o l'opzione terapeutica appropriata.

Tags: Gynäkologie

I campi segnati con * sono obbligatori.

Articoli corrispondenti