Consiglio TOP | Consegna sicura e veloce | Qualità professionale | Indipendente dal produttore | Consegna nell'UE| Consegna in Svizzera

Carcinomi e terapia della frequenza

Il termine "carcinoma" deriva dalla parola latina "carcinoma" e significa "cancro". Di conseguenza, un carcinoma è una malattia maligna che si sviluppa dalle cellule della mucosa (cellule epiteliali) e non deve essere localizzato solo nel sito di origine, ma può anche diffondersi in altre parti del corpo attraverso le metastasi.

Il termine "carcinoma" deriva dalla parola latina "carcinoma" e significa "cancro". Di conseguenza, un carcinoma è una malattia maligna che si sviluppa dalle cellule della mucosa (cellule... imparare di più »
Chiudere la finestra
Carcinomi e terapia della frequenza

Il termine "carcinoma" deriva dalla parola latina "carcinoma" e significa "cancro". Di conseguenza, un carcinoma è una malattia maligna che si sviluppa dalle cellule della mucosa (cellule epiteliali) e non deve essere localizzato solo nel sito di origine, ma può anche diffondersi in altre parti del corpo attraverso le metastasi.

Tumore del trofoblasto

Il tumore del trofoblasto è un tumore che non si sviluppa nella donna dal proprio tessuto, ma dalle cellule di una gravidanza. Un tumore del trofoblasto può svilupparsi dopo un aborto o una gravidanza. Nella forma benigna, la malattia è solitamente limitata all'utero. Il tumore trofoblastico è raro, si verifica in circa 0,5 gravidanze su 1.000, ma l'incidenza varia a livello geografico. Se è presente un tumore trofoblastico, l'HCG, l'ormone della gravidanza, è sempre elevato. Gli esami di controllo devono essere effettuati fino a quando l'ormone non è più rilevabile.

Medulloblastoma

Il medulloblastoma è il tumore cerebrale maligno più comune nei bambini e negli adolescenti e rappresenta il 20% di tutti i casi. La diagnosi viene fatta di solito tra i cinque e gli otto anni. I ragazzi sono colpiti un po' più spesso delle ragazze e questo tumore si verifica solo molto raramente negli adulti. Negli adulti, il medulloblastoma rappresenta solo il 10% circa di tutti i tumori del cervello. Il medulloblastoma si sviluppa con particolare frequenza nella fossa posteriore del cranio. Nei bambini si trovano soprattutto al centro e negli adulti più ai lati del cervelletto. In molti pazienti, il tumore cresce nel liquido cerebrospinale. Per questo motivo, le cellule tumorali si diffondono facilmente attraverso il liquido cerebrospinale nel canale spinale e nel cervello. In circa un paziente su tre, il tumore è già metastatizzato quando viene fatta la diagnosi. La maggior parte di questi si trova nel sistema nervoso centrale.
Questo tipo di tumore è il più comune nei giovani uomini, con un'incidenza crescente nei paesi occidentali industrializzati. Dal punto di vista istologico, il tumore delle cellule germinali si distingue tra seminomi e tumori non seminomi. I tumori si verificano nel testicolo in circa il 95% degli uomini colpiti; solo il 5% circa è localizzato principalmente a livello extragonadico. Per questo motivo, la diagnosi differenziale di tumore del testicolo, o più precisamente di tumore germinale extragonadale, deve essere inclusa in ogni uomo con un tumore primario non chiaro.

Mielofibrosi

La mielofibrosi è una malattia maligna del midollo osseo. A causa del materiale genetico difettoso delle cellule staminali del midollo osseo, si moltiplicano diverse cellule del sangue. A causa di una crescita incontrollata del tessuto connettivo, il midollo osseo diventa fibroso nel corso della malattia, con conseguente spostamento della formazione del sangue verso il fegato o la milza.

Nefroblastoma

Il nefroblastoma, chiamato anche tumore di Wilms, è un tumore solido maligno dei reni. Prende il nome dal chirurgo di Heidelberg Max Wilms, che descrisse questa malattia nei dettagli intorno al 1900. Il tumore si sviluppa attraverso una degenerazione del tessuto, è composto da diversi tipi di tessuto e assomiglia al tessuto renale embrionale. Nella maggior parte dei casi, nel tumore si trovano cellule precursori del rene immature. Tuttavia, nel tumore possono essere presenti anche tipi di tessuto come il tessuto muscolare, il tessuto cartilagineo, il tessuto epiteliale e il tessuto connettivo. Un nefroblastoma maligno è anche chiamato tumore misto.

Sarcoma epitelioide mixoide

Un sarcoma epitelioide (ES) è un tipo raro e distinto di sarcoma che presenta una morfologia e un immunofenotipo specifici (somma delle caratteristiche di superficie di una cellula determinate geneticamente). Questa malattia ha origine nei tessuti molli e rappresenta meno dell'1% di tutti i sarcomi maligni dei tessuti molli. Il sarcoma epitelioide mixoide è più comune della media nei giovani adulti, ma in genere può svilupparsi in qualsiasi fase della vita. Questo tumore compare più frequentemente negli uomini che nelle donne ed è stato definito per la prima volta da Enzinger nel 1970.

Sindrome di Zollinger-Ellison

La sindrome di Zollinger-Ellison è causata da un'eccessiva secrezione di gastrina. La gastrina è un ormone peptidico del tratto gastrointestinale che stimola il magnete a produrre più acido cloridrico. La sindrome di Zollinger-Ellison è una costellazione di sintomi che comprende una grave malattia da ulcera gastroduodenale, ipergastrinemia (aumento della concentrazione di gastrina nel siero del sangue) e la presenza di un tumore, chiamato gastrinoma, nel pancreas o nel duodeno. La malattia prende il nome dai suoi scopritori, i chirurghi americani Robert Milton Zollinger e Edwin Homer Ellison, ed è estremamente rara, ma può teoricamente svilupparsi a qualsiasi età. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, la sindrome di Zollinger-Ellison si manifesta tra i 30 e i 60 anni.

Paraganglioma

Il paraganglioma è una forma di tumore molto rara che può colpire il sistema nervoso simpatico o parasimpatico. Il tumore di solito si sviluppa da un gruppo di cellule nervose ormonalmente attive, il cosiddetto paraganglio. Oltre all'ormone noradrenalina, questo gruppo di cellule nervose produce anche la dopamina. Nel 35-40% dei casi, i paragangliomi sono maligni e tendono a metastatizzare.

Tumore cerebrale maligno

Un tumore cerebrale maligno si manifesta come un'escrescenza nel cervello; il tumore può aver avuto origine nel cervello o essersi diffuso da un'altra parte del corpo al cervello attraverso una mestastasi. Il tumore cerebrale maligno, chiamato anche glioblastoma, è la forma più aggressiva di tumore al cervello ed è più comune nelle persone anziane. Gli uomini hanno maggiori probabilità di sviluppare un tumore cerebrale maligno rispetto alle donne. L'età media di insorgenza è compresa tra i 55 e i 65 anni.

Carcinoma delle cellule dell'isoletta

Il carcinoma a cellule isolate è un tumore maligno che ha origine nel pancreas. Il carcinoma delle cellule dell'isolotto è una rara forma di cancro al pancreas, facilmente curabile se diagnosticata precocemente, che ha inizio nelle cellule del pancreas. Il carcinoma delle cellule dell'isolotto può causare una produzione eccessiva di insulina o di altri ormoni da parte del pancreas.

Micosi fungoide

La micosi fungoide è una malattia che origina dai linfociti T. Appartiene al gruppo dei linfomi non Hodgkin a bassa malignità. I linfociti T sono le cellule del sistema immunitario che normalmente attaccano gli agenti patogeni. Tuttavia, nella micosi fungoide, degenerano e attaccano la pelle. Per questo motivo questa malattia è chiamata anche micosi fungina. Le cause di questa malattia sono ancora sconosciute.

Malattia di Paget

La malattia di Paget è una malattia delle ossa. In alcuni punti si sviluppano ossa deformate e ispessite. La causa esatta della malattia è ancora del tutto sconosciuta, ma è possibile che un'infezione virale e fattori genetici giochino un ruolo. La malattia di Paget prende il nome dal suo scopritore, il chirurgo britannico Sir James Paget, che la scoprì per la prima volta nel 1877. La malattia di Paget causa uno squilibrio nella disgregazione e nella formazione delle ossa del corpo, con conseguente instabilità e deformazione dello scheletro. È causata da cambiamenti patologici nelle cellule responsabili della disgregazione ossea. Il morbo di Paget compare di solito solo dopo i 40 anni e la maggior parte dei pazienti non presenta sintomi, motivo per cui spesso la malattia può rimanere inosservata per tutta la vita.
1 da 8