Consiglio TOP | Consegna sicura e veloce | Qualità professionale | Indipendente dal produttore | Consegna nell'UE| Consegna in Svizzera

Carcinomi e terapia di frequenza

Il termine "carcinoma" deriva dalla parola latina "carcinoma" e significa "cancro". Di conseguenza, un carcinoma è una malattia maligna (maligna) che si sviluppa dalle cellule della membrana mucosa (cellule epiteliali) e non deve solo essere localizzato al sito di origine, ma può anche diffondersi in altre parti del corpo attraverso le metastasi.

Il termine "carcinoma" deriva dalla parola latina "carcinoma" e significa "cancro". Di conseguenza, un carcinoma è una malattia maligna (maligna) che si sviluppa dalle cellule della membrana... imparare di più »
Chiudere la finestra
Carcinomi e terapia di frequenza

Il termine "carcinoma" deriva dalla parola latina "carcinoma" e significa "cancro". Di conseguenza, un carcinoma è una malattia maligna (maligna) che si sviluppa dalle cellule della membrana mucosa (cellule epiteliali) e non deve solo essere localizzato al sito di origine, ma può anche diffondersi in altre parti del corpo attraverso le metastasi.

Carcinoma

Il termine "carcinoma" deriva dalla parola latina "carcinoma" e significa "cancro". Di conseguenza, un carcinoma è una malattia maligna (maligna) che si sviluppa dalle cellule della mucosa (cellule epiteliali) e non solo deve essere localizzato al sito di origine, ma può anche diffondersi in altre parti del corpo attraverso metastasi.

Carcinoma della cistifellea

Il carcinoma della cistifellea (GBC) è una delle forme più comuni e aggressive di cancro maligno delle vie biliari. Di solito ha origine nella cistifellea, nei dotti biliari o nel grande dotto biliare e metastatizza relativamente rapidamente ai linfonodi, al fegato e ad altri organi lontani. Mentre il carcinoma della cistifellea è piuttosto raro nei paesi occidentali, è relativamente comune in Cile, Giappone, India settentrionale e anche in alcune regioni dell'Europa orientale. Questo è principalmente perché le malattie parassitarie sono più comuni in alcuni paesi tropicali e sono associate ad un aumento del rischio di cancro alla cistifellea.

Carcinoma dell'uraco

Il carcinoma urachale è una forma aggressiva e maligna (maligna), ma rara, di tumore che colpisce il tratto urinario. Il tumore si verifica più frequentemente negli uomini che hanno raggiunto l'età di 50 anni, intorno al 63%. Solo tra lo 0,5 e il 2 per cento di tutti i tumori della vescica sono dovuti al carcinoma urachale. Si divide in una forma cistica primaria e una non cistica. Il carcinoma urachale spesso cresce nel tetto della vescica, ma può anche svilupparsi nella parete addominale o nella cavità addominale e non causa alcun sintomo per molto tempo.

Cancro al pene

Il cancro del pene è anche chiamato medicamente carcinoma del pene. In quasi il 95% dei casi si tratta di un carcinoma a cellule squamose, cioè di un tumore maligno. In contrasto con altri tipi di cancro, il cancro del pene si verifica piuttosto raramente e colpisce solo qualche centinaio di uomini in Germania ogni anno, soprattutto a partire dai 60 anni. Il cancro al pene è ancora più raro negli uomini sotto i 40 anni.

Carcinoma nasofaringeo

Il carcinoma nasofaringeo è un tipo di cancro del rinofaringe e di solito si presenta come carcinoma a cellule squamose. Il carcinoma nasofaringeo è uno dei più comuni tumori maligni della faringe. La malattia tumorale si manifesta con uno scarico nasale unilaterale sanguinolento, ma può anche causare perdita dell'udito, dolore alle orecchie e/o gonfiore del viso con una sensazione di intorpidimento. Il carcinoma nasofaringeo viene diagnosticato tramite biopsia. L'imaging può valutare l'estensione della malattia. Nella maggior parte dei casi, il carcinoma rinofaringeo è trattato con radioterapia e/o chemioterapia; in casi piuttosto rari, il tumore può anche essere operato.

Carcinoma faringeo

Carcinoma faringeo?
Il carcinoma faringeo è anche conosciuto colloquialmente come cancro alla gola. Si tratta di un cancro della gola, la cosiddetta faringe, che in oltre il 90% dei casi è causato da un carcinoma a cellule squamose che ha origine dalle cellule della mucosa. I medici distinguono tra carcinoma della faringe (ipofaringe) e carcinoma della bocca e del rinofaringe (orofaringe e rinofaringe). Un carcinoma faringeo può essere manifestato da linfonodi spessi nel collo. Questi si gonfiano a causa della diffusione del tumore. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, il carcinoma faringeo è già in una fase avanzata del cancro.

Carcinoma del fegato

Il carcinoma epatico è anche chiamato colloquialmente cancro al fegato e si riferisce a una malattia maligna delle cellule del fegato. In Germania, il carcinoma epatico è considerato una malattia tumorale relativamente rara, che in media colpisce gli uomini dai 70 anni in su e le donne dai 72 anni in su con una frequenza superiore alla media. I medici possono anche chiamare un carcinoma epatico un cancro primario del fegato perché ha origine nel fegato. Il carcinoma epatocellulare (HCC) è il tipo più comune di cancro primario del fegato. I medici parlano di cancro al fegato secondario quando i tumori figli (le cosiddette metastasi) di altri tumori maligni si sono stabiliti nel fegato. Questo può essere il caso, per esempio, del cancro all'intestino o allo stomaco. I carcinomi epatici primari e secondari differiscono l'uno dall'altro in termini di decorso e trattamento.

Carcinoma anale

Il carcinoma anale è un tumore maligno del canale anale. Questa è l'estremità esterna dell'intestino crasso, che si estende dalla pelle del bordo anale al retto. I cosiddetti carcinomi basaloidi si trovano spesso sopra il confine interno del canale anale. I cosiddetti carcinomi a cellule squamose possono svilupparsi nel canale anale stesso e i tumori del margine anale, che spesso si presentano anche come carcinomi a cellule squamose o molto meno frequentemente come adenocarcinomi. I tumori del margine anale sono localizzati al bordo della pelle esterna. Circa due terzi di tutti i carcinomi anali sono carcinomi a cellule squamose.

Carcinoma endometriale

Il carcinoma endometriale è anche chiamato colloquialmente cancro uterino e si riferisce al tumore maligno che ha origine dallo strato mucoso interno dell'utero. Il cancro uterino è uno dei tumori maligni più comuni del tratto genitale nelle donne. L'età media in cui viene diagnosticato il cancro endometriale è tra i 65 e i 70 anni.
Il carcinoma a cellule squamose del cavo orale è un tumore che in linea di principio può verificarsi in qualsiasi punto del cavo orale, ma di solito ha origine dallo strato cellulare più alto della mucosa orale. Il carcinoma a cellule squamose del cavo orale rappresenta il 5,6% di tutti i tumori maligni. Questo lo mette al sesto posto tra tutte le malattie tumorali, e gli uomini hanno statisticamente più probabilità di sviluppare la malattia.
Il colangiocarcinoma (CCA) è anche conosciuto colloquialmente come carcinoma del dotto biliare e descrive un cancro maligno della mucosa del dotto biliare. I dotti biliari sono un collegamento tra il fegato e il duodeno. I tumori possono presentarsi sia all'interno (colagiocarcinoma intraepatico, meno comune) che all'esterno dei dotti biliari (colangiocarcinoma extraepatico, più comune), che assomigliano al corso di un fiume. Il colagiocarcinoma è difficile da diagnosticare e quindi viene rilevato quasi solo in uno stadio avanzato, il che rende il cancro quasi incurabile. Tuttavia, è un cancro piuttosto raro che rappresenta circa il 3% di tutti i tumori gastrointestinali. Il colangiocarcinoma di solito si verifica solo con l'aumentare dell'età ed è piuttosto raro prima dei 40 anni.
Il carcinoma della laringe è anche chiamato colloquialmente cancro della laringe e descrive una crescita maligna sulla laringe. Il cancro della laringe è una delle malattie tumorali più comuni della zona della gola in Germania, che colpisce soprattutto gli uomini sopra i 50 anni. A seconda di dove si trova il tumore, possono verificarsi diversi sintomi. La localizzazione del tumore determina anche la rispettiva forma di terapia.
1 da 3