Consiglio TOP | Consegna sicura e veloce | Qualità professionale | Indipendente dal produttore | Consegna nell'UE| Consegna in Svizzera

Mesotelioma

Il mesotelioma è un tipo di tumore raro e a crescita lenta dei tessuti molli. Il tumore si manifesta prevalentemente negli uomini in età avanzata e di solito si forma nella pleura. Più raramente, il tumore può essere diagnosticato anche nel peritoneo.

Neurilemma

Il neurilemma, chiamato anche schwannoma, è un tumore benigno incapsulato del sistema nervoso periferico. È il tipo di tumore più comune dei nervi periferici e, insieme ai neurofibromi, rappresenta circa il 65% di tutti i tumori neurogenici. Un neurilemma ha una crescita piuttosto lenta e origina dalle cellule di Schwann del cosiddetto neurilemma neuroectodermico. In meno dell'1% dei casi, un neurilemma può degenerare e diventare maligno. Un numero superiore alla media di neurilemmi si sviluppa tra i 20 e i 50 anni, ma in linea di massima possono svilupparsi in qualsiasi fascia d'età.

Tumori odontogeni

I tumori odontogeni sono rare neoplasie della cartilagine articolare e dell'osso. Si formano principalmente da resti embrionali del tessuto coinvolto nella formazione del dente (odontogeno) e si formano esclusivamente nelle ossa mascellari o nella mucosa orale in movimento (mucosa alveolare). La maggior parte dei tumori odontogeni sono neoplasie benigne (bengine). Occasionalmente, tuttavia, possono svilupparsi tumori maligni come sarcomi o carcinomi di origine odontogena. Nel 90% dei casi, i tumori odontogeni si sviluppano tra i 6 e i 20 anni.

Tumore ipofisario

Un tumore ipofisario è un tumore della ghiandola pituitaria. Nella maggior parte dei casi colpiscono il lobo anteriore dell'ipofisi e hanno una forma benigna. Tuttavia, nella maggior parte dei casi devono essere rimossi perché lo spazio nel cervello è piuttosto limitato e possono verificarsi enormi danni funzionali nei tessuti circostanti. Ad oggi, la causa esatta dello sviluppo del tumore non è ancora del tutto chiara. Un'ampia percentuale di tumori ipofisari si verifica in relazione a una malattia ereditaria, la sindrome MEN-1. Sono colpiti prevalentemente gli adulti e piuttosto raramente i bambini.

Malattia di Von Recklinghausen

La malattia di Von Recklinghausen, chiamata anche neurofibromatosi di tipo 1, è una grave malattia ereditaria che colpisce diversi sistemi di organi, ma soprattutto il sistema nervoso e la pelle. I medici classificano la malattia come una delle cosiddette fachomatosi. Si tratta di quadri clinici in cui si formano tumori per lo più benigni della pelle e del sistema nervoso. Tuttavia, la malattia di Von Recklinghausen è anche causa di alterazioni dei vasi della pelle, del cervello, degli occhi e delle ossa.

Sindrome di Lhermitte-Duclos

La sindrome di Lhermitte-Duclos è chiamata anche gangliocitoma displastico ed è una rara neoplasia del cervelletto associata a uno sviluppo anomalo e all'ingrossamento del cervelletto e a un aumento della pressione intracranica. La malattia può verificarsi a causa di una mutazione del gene PTEN e fa quindi parte della cosiddetta sindrome dell'amartoma PTEN. Tuttavia, può anche presentarsi come un sottotipo della sindrome di Cowden. La sindrome di Lhermitte-Duclos si sviluppa solitamente nei giovani adulti nella terza e quarta decade di vita ed è meno comune nei bambini. La sindrome di Lhermitte-Duclos è stata descritta per la prima volta da Jacques Jean Lhermitte e P. Duclos nel 1920 e porta il loro nome.

Craniofaringeoma

Il craniofaringeoma è un tumore che di solito si sviluppa nell'area del peduncolo della ghiandola pituitaria. Sebbene il tumore sia benigno e cresca lentamente, può fondersi con le strutture circostanti come l'ipofisi (ghiandola alla base del cervello), il peduncolo ipofisario (corpo ghiandolare dell'ipofisi e dell'ipotalamo), i nervi ottici e/o i vasi. Tra il 2,5 e il 4% di tutti i tumori cerebrali sono craniofaringiomi, circa la metà dei quali si manifesta nell'infanzia. I craniofaringei si sviluppano con una frequenza superiore alla media tra i 5 e i 10 anni. Gli adulti spesso sviluppano il craniofaringeoma a partire dai 40 anni, e uomini e donne possono essere colpiti più o meno allo stesso modo.

Insulinoma

L'insulinoma è un tumore delle cellule beta del pancreas. Sebbene il tumore sia raro, è il più comune tumore endocrino del pancreas e secerne insulina in forma eccessiva. A causa della produzione incontrollata di insulina, il livello di zucchero nel sangue si abbassa e il paziente soffre di ipoglicemia.

Infiammazione granolumatoide

Si tratta di una forma di infiammazione cronica, caratterizzata dalla comparsa di piccoli granulomi, accumuli di cellule. Le infiammazioni granulomatose possono avere una causa non infettiva o infettiva. Se un agente patogeno non può essere distrutto dal sistema immunitario, o lo è solo in misura piuttosto ridotta, nelle infezioni si verifica spesso un'infiammazione granulomatosa. Nel decorso iniziale, di solito inizia come una reazione infiammatoria aspecifica, mentre nel decorso successivo si forma una fibrosi nel tessuto colpito. In quest'area infiammata del tessuto si notano accumuli di cellule, chiamati granulomi. Si tratta di macrofagi, monociti e linfociti. I granulomi possono presentare una necrosi centrale, come nel caso della tubercolosi, o non presentare necrosi centrale, come nel caso della sarcoidosi.

Teratoma

Un teratoma è un tumore che si sviluppa dalle cellule germinali (cellule staminali pluripotenti). Possono essere benigni o maligni e sono tra i tumori germinali più comuni, che si sviluppano principalmente nei bambini e nei neonati. I teratomi possono verificarsi anche negli adulti, anche se gli uomini tendono a essere meno colpiti dalla malattia rispetto alle donne.

Schwannom

Uno schwannoma, chiamato anche neurinoma, è di solito un tumore benigno del sistema nervoso periferico che cresce piuttosto lentamente. Il tumore si forma dalle cellule di Schwann che circondano le fibre nervose (guaina nervosa di Schwann). In uno schwannoma, le cellule della guaina del nervo Schwann si moltiplicano e formano un nodulo, che si trova in profondità nel derma o nel tessuto adiposo sottocutaneo. Più uno schwannoma diventa grande, più dolore può causare. Nel peggiore dei casi, può addirittura portare alla paralisi dei nervi colpiti. Se uno schwannoma si forma nel nervo acustico o vestibolare, si tratta di un cosiddetto neuroma acustico, chiamato anche schwannoma vestibolare.

Neurinoma

Il neurinoma è un tumore benigno a crescita lenta del sistema nervoso periferico. Il sistema nervoso periferico comprende i nervi spinali e i nervi cranici, che hanno origine dalle cellule di Schwann e circondano le cellule nervose. Un neurinoma rappresenta circa il 29% di tutti i tumori del midollo spinale e l'8% di tutti i tumori all'interno del cranio. La maggior parte dei neurinomi ha origine dall'8° nervo cranico e sono chiamati neurinomi acustici. Una caratteristica del neurone acustico è la perdita bilaterale dell'udito. Tuttavia, possono verificarsi anche vertigini, ronzii nelle orecchie (acufeni) e paralisi dei nervi facciali. I neurinomi si sviluppano con una frequenza superiore alla media tra i 30 e i 50 anni, ma si verificano piuttosto raramente. Se possibile, un neurinoma viene rimosso chirurgicamente o trattato con la radioterapia.
1 da 5